SIGEP 2016

Rigoletto Gelato e Cioccolato premiata con i riconoscimenti di “Ambasciatore della comunicazione nel mondo del gelato” e “Vita da gelatiere”.

Al Sigep 2016, Antonio Morgese ha ricevuto gli importanti riconoscimenti dalla casa editrice Editrade e dall’Associazione Italiana Gelatieri.

Il 2015 è stato un anno straordinario per la Gelateria Rigoletto ed in occasione del Sigep di Rimini abbiamo avuto l’onore e la gioia di riceve dei premi che rappresentano quanto di buono fatto negli anni.

In primis, Antonio Morgese è stato nominato “Ambasciatore della comunicazione” per il mondo del gelato; grande onore per un titolo riservato, negli anni passati, a grandissimi maestri di questo mondo. La casa editrice Editrade, all’interno del consueto appuntamento “Comunicando”, ha reputato la nostra gelateria un esempio per quanto fatto negli anni e specialmente in occasione di Expo Milano 2015. Franco Puglisi, organizzatore della rassegna, ha premiato anche i maestri gelatieri Sergio Colalucci e Sergio Dondoli, grandi amici della Gelateria Rigoletto.

La giornata si è conclusa al Grand Hotel di Rimini, sede della tradizionale cena di gala del mondo della gelateria, che si tiene ogni anno durante il Sigep. Antonio Morgese e la Gelateria Rigoletto sono stati onorati del premio “Vita da gelatiere”: un riconoscimento alla storia di questa gelateria che da tanti anni cerca di proporre un gelato secondo la vera tradizione italiana.

“Sono molto orgoglioso di questi riconoscimenti, soprattutto perché provengono dalle massime istituzioni e personalità di questo mondo – spiega Antonio Morgese – Gli sforzi fatti da questa azienda si stanno moltiplicando di anno in anno per offrire un prodotto sempre più buono e salutare ai nostri clienti. Expo Milano 2015 ci ha permesso di presentare i nostri prodotti ad un pubblico davvero numeroso e questi premi indicano che il duro lavoro è stato apprezzato e ripagato. Vorrei ringraziare di cuore la mia famiglia, i miei collaboratori e tutti i clienti, senza i quali non avrei mai potuto sentirmi tanto orgoglioso per quello che ho fatto e continuerò a fare”.